Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
I Fatti » Attualità » Cronache e news sociali
Alle tante parole, seguiranno i fatti?
La commissione anticamera per la seconda volta a Torre Annunziat
15/11/2013
1084

Non è passato neanche un anno che la Commissione Anticamorra, del Consiglio Regionale della Campania, ritorna a Torre Annunziata.

Questa volta, a richiamare la loro attenzione è stata l'aggressione a mano armata che, come tutti oramai sanno, ha subito il Sindaco di Torre Annunziata, avv. Giosuè Starita. Sembra però che tale iniziativa sia vista da qualcun altro, come un tentativo di strumentalizzare un'accaduto che, come afferma il Senatore Ciro Falanga, presenta aspetti meno gravi di quanto vorrebbero far passare.

Una cosa però è certa, secondo me, e cioè: non solo per tutti i quaranta minuti che il sindaco è stato ostaggio di un appartenente del clan Gionta, nessuno ha avuto la prontezza di avvertire le forze dell'ordine (malgrado tutto ciò avveniva in un bar e con tanta gente che assisteva), inoltre - cosa non meno importante - da marzo, dopo la prima venuta della commissione (dopo l'omicidio Chierchia), nulla è stato fatto di concreto affinché si vedessero sul territorio, iniziative atte ad accrescere una maggiore attenzione verso il fenomeno "camorra", malgrado si spesero tante belle parole e promesse e, soprattutto, verso una maggiore sensibilizzazione cittadina alle tematiche della legalità.

E' per questo che si è voluto ripetere alla Commissione e al Sindaco, le stesse domande.

 Annamaria Orlando

di Salvatore Sparavigna
 Vedi i video servizi correlati (3) > 
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu