Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
Cultura » Vivere meglio » viaggi AMO il mondo
Amalfi in un giorno
20/07/2016
511

Amalfi è una delle città più belle e caratteristiche della Costiera Amalfitana.
La sua antica storia di Repubblica Marinara si respira in ogni angolo: gli stretti vicoletti collegati da ripidissime scale, l'odore del pesce appena pescato e le botteghe dal fascino antico vi porteranno veramente indietro nel tempo.
Amalfi, a mio avviso molto più caratteristica della glamour Positano, è molto piccola (come d'altronde tutti i comuni della Costa d'Amalfi) e si visita tranquillamente a piedi.
Consiglio di trascorrere almeno un'intera giornata in questa città meravigliosa, in modo da godere del suo bellissimo mare e scoprire le sue bellezze artistiche e architettoniche.
Innanzitutto, il mezzo più suggestivo per raggiungere Amalfi è sicuramente l'auto: la strada statale 163 è veramente una delle meraviglie del mondo, sarebbe un peccato perdersi quegli scorci incantevoli!
Una volta arrivati in città, è possibile parcheggiare in prossimità del porto (costo del parcheggio: 3 euro all'ora) per poi dirigersi sulla piccola spiaggia antistante il centro per concedersi un bagno rilassante.
Dopo il mare, lasciatevi trascinare dagli inebrianti odori di pesce fresco e prodotti locali in uno dei tanti tipici ristoranti che troverete lungo la strada principale.
A questo punto è tempo di andare alla scoperta dell'antica storia di Amalfi.
Iniziate la vostra visita dalla piazza che ospita l'imponente e incantevole Duomo.
Una lunga scalinata conduce all'ingresso di questa bella e particolare chiesa, al cui interno troverete un chiostri difficile da dimenticare.
Proseguendo, poi, lungo la strada principale, si arriva a Piazza Municipio.
Consiglio una visita al Comune, dal momento che qui sono conservate le antiche monete amalfitane e gli antichi abiti indossati durante la Regata Storica.
Degna di una visita è, infine, Piazza dello Spirito Santo, da cui ha inizio la Valle dei Mulini, antica sede di cartiere.
Amalfi era, un tempo, famosa per la produzione della carta ed è possibile ancora oggi osservare gli antichi macchinari utilizzati per questa attività nel Museo della Carta.
Prima di salutare questa graziosa città, è d'obbligo una sosta in una pasticceria o in un bar per assaggiare il famoso dolce locale, la delizia al limone, che vi aiuterà a rendere ancora più speciale il ricordo di questa giornata!

Francesco Scardone


Galleria fotografica

di Francesco Scardone
Inviato: Francesco Scardone
Redattore: Francesco Scardone
Videoreporter: Francesco Scardone
Montatore: Francesco Scardone
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu