Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
Cultura » Vivere meglio » viaggi AMO il mondo
Atene: l'altra faccia della Grecia
20/09/2015
1214

Quando si pensa alla Grecia, la mente corre alle graziose casette bianche e azzurre, agli sterminati campi di ulivi, ai tramonti mozzafiato a capofitto sul mare, alla rilassata e placida atmosfera mediterranea; beh, questo può valere per buona parte della Grecia, ma non certo per Atene: la capitale ellenica è una città caotica, frenetica, satura di gente e di caos: una tipica città moderna.
Chi si aspetta, dunque, la Grecia da cartolina, si rivolga altrove.
Ho trascorso ad Atene 3 giorni, tempo sufficiente per visitare i principali monumenti e avere un quadro della città, almeno sotto il punto di vista turistico, abbastanza completo.
Atene è sinonimo di Partenone, ed è da lì che, in un caso o nell'altro, avrete il vostro primo approccio con la città. Maestoso quando lo si osserva dal basso, romantico e delicato quando è illuminato la notte, e ancora più imponente quando ci si passeggia intorno.
Andare via da Atene senza averlo visitato è impensabile; riuscire a contenere lo stupore di fronte alla maestosità del complesso ancor più difficile.
Altra tappa fondamentale della vostra visita sarà senza dubbio l'Agorà: la piazza che era il cuore pulsante della polis greca, la stessa dove Socrate impartiva i suoi insegnamenti; camminare tra queste rovine significa passeggiare in mezzo alla storia.
Nel centro della città, poi, ci sono anche altri punti archeologici degni di interesse: tra un arco e un tempio, una fila di colonne e un antico edificio pubblico, ad ogni passo verrete catapultati indietro nel tempo.
Per continuare ad ammirare la potenza della storia anche al chiuso, vi basterà recarvi in uno dei due principali musei di Atene: il maestoso Museo Archeologico Nazionale, e il Museo dell'Acropoli, dove sono conservate, tra le altre cose, anche le splendide Cariatidi.
Piazza Syntagma è il centro dell'Atene moderna, dove ha sede il Parlamento; qui, è carino assistere al cambio della guardia che ha luogo diverse volte nell'arco della giornata.
Da Piazza Syntagma parte l'arteria principale della città, via Ermou, ideale per shopping e acquisti in genere. La strada si conclude a Monastiraki, un mercatino molto caotico e pieno di gente ad ogni ora del giorno.
Ma la parte che, personalmente, ho trovato più affascinate per passeggiare è La Plaka, il quartiere senza dubbio più caratteristico dove la dozzinale architettura moderna che ha infestato un po' tutta Atene, ancora non ha trovato spazio. Qui, soprattutto nelle strade laterali più appartate e silenziose, è un piacere passeggiare e fermarsi in una delle tante, tipiche taverne.
Per quel che riguarda la sera, Atene ha veramente tanto da offrire: è forse questo il momento in cui la capitale greca rivela il suo lato più affascinante: tra taverne, bar, locali, aperti sempre fino a tardi, ci si immerge completamente nello spirito greco, tra una moussaka e un ouzo, una risata e un'altra.
Atene è, quindi, una città che merita di essere conosciuta; un consiglio personale è quello di abbinare la sua visita a quella di una delle tante isole vicine, facilmente raggiungibili dal porto del Pireo: per avere, così, un quadro completo di cosa significa Grecia.

Francesco Scardone


Galleria fotografica

di Francesco Scardone
Inviato: Francesco Scardone
Redattore: Francesco Scardone
Videoreporter: Francesco Scardone
Montatore: Francesco Scardone
TAG ARTICOLO:
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu