Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
Cultura » Vivere meglio » viaggi AMO il mondo
Atlantic city: la capitale del cattivo gusto!
06/09/2017
254

Atlantic City è un posto veramente folle, ve l'assicuro!
Una piccola e molto meno conosciuta Las Vegas, affacciata sul glaciale Atlantico, che vi darà una chiarissima e perentoria idea di quanto siano matti gli americani.
Ma, prima di immergerci in questa capitale dell'esagerazione e del cattivo gusto, qualche info pratica su come raggiungerla e su come muoversi una volta arrivati.
Io ho raggiunto Atlantic City da New York e vi ho soggiornato per un paio di giorni (se non siete degli accaniti giocatori d'azzardo, vi sconsiglio di prolungare la vostra permanenza oltre i tre giorni; due notti sono perfette per rendersi conto di che strambo posto sia questo!).
Le compagnie di bus che servono la tratta da New York (e ritorno) sono diverse: Academy, Greyhound, Megabus e altre ancora.
Io ho preso un bus Academy, con partenza dalla stazione dei bus di Port Authority, sulla 42esima strada (la maggior parte delle compagnie effettuano la partenza da qui).
Il costo del viaggio, andata e ritorno, è sui 40 dollari. La cosa divertente è che buona parte del costo del biglietto viene rimborsato, una volta che il bus vi scaricherà in uno dei tanti casinò, in buoni da spendere alle slot machines o per consumazioni di vario tipo. Ogni casinò offre coupon con rimborsi differenti, vi basterà consultare il tabellone con l'orario delle partenze per scegliere a quale hotel scendere e di quali offerte usufruire. Io, ad esempio, sono scesa al Caesars hotel, dove mi è stato offerto un coupon di 25 dollari da spendere alle slot machines.
Per la sistemazione in albergo, vi consiglio di cercare la stanza al massimo un paio di giorni prima della data del vostro arrivo. Le offerte sono veramente incredibili, i tanti hotel-casinò hanno prezzi che stenterete a credere reali: io ho soggiornato presso l'Harrah's resorts, un hotel a 4 stelle con annesso casino, dove, per soli 35 dollari, ho acquistato una doppia (una camera immensa, ci si poteva giocare a nascondino all'interno) con un pasto a scelta incluso nella tariffa.
I casinò-hotel sono la principale attrazione di questa città. All'interno vi troverete qualsiasi cosa: piscine, centri benessere, ristoranti, fast-food, gelaterie, negozi di abbigliamento, supermarket...insomma una vera e propria città all'interno di ogni grattacielo!
Qui, per i tanti turisti americani (il turismo è per lo più nazionale), l'idea di vacanza sembra essere quella di rintanarsi in questi mega-hotel, abbuffarsi a più non posso, e uscire dalle porte girevoli dell'albergo solo per il ritorno a casa.
Ad Atlantic City tutto è esagerato, tutto è grande almeno il doppio di quanto lo è in qualsiasi altro posto del mondo, ogni oggetto sembra essere affetto da una forma di gigantismo incurabile (vi basterà dare uno sguardo ai tranci di pizza o alle porzioni di patatine fritte).
Da visitare non saprei proprio cosa consigliarvi. Le uniche cose che mi vengono in mente sono i casinò più famosi che, con le loro facciate e i loro interni pacchianissimi, vi daranno una chiara dimostrazione di quanto possa spingersi in là il cattivo gusto americano. Gli hotel-casinò che maggiormente vi rimarranno impressi sono senza dubbio il Taj-Mahal (la ricostruzione plastificata dell'omonimo indiano, con elefanti di metallo, luci al neon, vette arabeggianti) e il Caesars, arredato con il tema dell'antico impero romano.
Quando vi sarete annoiati di girovagare tra tavoli da poker e roulette (o quando avrete perso troppi dollari), potrete incamminarvi lungo la Boardwalk, una lunga passeggiata che costeggia l'oceano su una resistente pedana di legno.
Qui troverete tantissimi locali, pizzetterie, centri per massaggi, catene di fast-food, e completerete la vostra idea di quanto possa essere esagerata la vita dell'americano medio.
Vi consiglio di mangiare solo in caso di estremo bisogno: qui il cibo ha tutto lo stesso sapore, qualunque cosa ordiniate, come masticare un foglio di giornale.
Se proprio non potete fare a meno di musei, merita una breve visita il non eccezionale ma carino Ripley's believe it or not (lungo il boardwalk), abbastanza divertente per staccare almeno per un'oretta da tutte le luci e i suoni dei casinò.
Per muovervi all'interno della città, vi consiglio di usare i minibus Jitney che, per circa due dollari, fanno fermate in tutti i casinò e alla stazione principale dei bus.
Insomma, Atlantic City è un posto che per un paio di giorni vi divertirà e stupirà, vi farà passare delle ore simpatiche e assistere a siparietti inimmaginabili in altri posti del mondo, ma che vi sconsiglio per permanenze più lunghe.
Una piccola Las Vegas (a detta di chi ci è stato, e anche dalle foto lo si può facilmente intuire, il tentativo di emulare la città del Nevada è riuscito solo in minima parte) che vi darà un assaggio molto consistente della rinomata e proverbiale follia ed esagerazione all'americana.

Francesco Scardone



Galleria fotografica

di Francesco Scardone
Inviato: Francesco Scardone
Redattore: Francesco Scardone
Videoreporter: Francesco Scardone
Montatore: Francesco Scardone
TAG ARTICOLO:
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu