Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
I Fatti » Il territorio negato » Paradossi cittadini
Il parcheggio è mio e lo gestisco io.
Sentirsi padroni di tutto senza dover per forza esprimere prepotenza.
04/09/2014
7699

La società è sempre la stessa, la "Prima Vera Srl" (ex Multiservizi), quella dei 530mila euro al mese per tenere la città di Torre Annunziata, la mia città, la nostra città, nella sporcizia e nel fetore più totale.

Ebbene si! La Prima Vera Srl gestisce - si fa per dire - anche il "monopolio" dei parcheggi e delle strisce bleu, anche quando "maldestramente" decide improvvisamente di fare un blitz cercando di appropriarsi degli spazi della darsena - quelli del Demanio Marittimo di competenza della Capitaneria ma in gestione alla Regione - colorando l'area di strisce bleu da parcheggio senza nemmeno averne avuto l'autorizzazione (e nemmeno fu richiesta).
In pratica, come ho già scritto, in pieno stile "parcheggiatore abusivo", si è mossa in quel caso tra l'indifferenza di tutti.

Orbene, per rendervi conto quindi, che spirito aleggia tra i lavoratori di questa società, tra coloro che dovrebbero pulire le strade della città e tra quelli che devono controllare la regolarità dei titoli di parcheggio, eccovi il "Parco-pensiero del "parcheggiatore tipo" della Prima Vera srl torrese, così ben espresso da questo dipendente.

E se pensate che le stagioni sono quattro, vi renderete conto che questo non è nulla in confronto alle "altre materie del contendere".

Avanti, avanti, a Torre Annunziata c'è posto per tutti, la giostra gira, da 50 anni e non si ferma mai...c'è chi sale e c'è chi scende, ma soprattutto, c'è e ci sarà sempre chi resta a guardare senza battere ciglio.

Salvatore Sparavigna

di Salvatore Sparavigna
TAG ARTICOLO:
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu