Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
Cultura » Vivere meglio » Laboratori, Attività formative, progetti
L'albero dei desideri impossibili.
Bastano due abeti per raccogliere il disagio dei ragazzi di Torre Annunziata?
27/12/2013
1647

L'albero di Natale era in origine un simbolo pagano legato al culto degli alberi: attraverso offerte (decorazioni) all'albero i credenti volevano propiziare la buona sorte. Nel XIX secolo in Gran Bretagna il Principe Alberto, marito della Regina Vittoria, ha iniziato la diffusione su vasta scala dell'albero di Natale, traendo spunto dall'antica usanza nel periodo natalizio di decorare un ramo sempreverde con nastri, mele, dolci e candele.

I Lam Tsuen Wishing Trees sono due alberi di baniano (Ficus benghalensis) e si trovano a Hong Kong vicino il Tin Hau Temple. I fedeli, dopo aver bruciato bastoncini di incenso, scrivono i loro desideri su un pezzo di carta che legano ad un'arancia che poi lanciano su uno degli alberi: se il lancio ha successo e lo scritto resta legato ad un ramo, il desiderio si realizzerà. In Belgio sono diffusi gli alberi dei chiodi o degli stracci (arbre à clous, arbre à chiffons), secondo credenze popolari dotati di qualità terapeutiche per guarire il mal di denti o determinate malattie della pelle.

Il rituale del barisaa viene praticato dai Buriati della Siberia. Un albero giovane e vigoroso viene scelto e ogni partecipante alla cerimonia, in un rituale religioso complesso, lega strettamente sottili strisce di panno bianco ai rami dell'albero, a simboleggiare la materializzazione delle loro preghiere per pace nel mondo, per quella della loro comunità e per la loro pace interiore. Dopo la cerimonia, l'albero diventato un barisaa, sarà onorato da offerte, e continuerà a fornire supporto ai messaggi inviati agli spiriti rappresentati dalle fasce di tessuto che ogni orante attaccherà ai suoi rami quando pregherà.

A partire dal 1990 le installazioni di alberi sono diventate significative nell'arte di Yoko Ono. Nel Museum of Modern Art di New York il suo Wish Tree, installato nel Sculpture Garden, è diventato molto popolare tra i visitatori che appendono all'albero cartoncini con desideri, poesie o piccoli contributi artistici. Il Wish Tree per Washington si può vedere nel giardino dell' Hirshhorn Museum and Sculpture Garden.

Nel 2013, sulle scale della Chiesa dello Spirito Santo, in Torre Annunziata (Na), a due piccoli abeti natalizi è affidato il destino di un gruppo di ragazzi della "Provolera" che, attivi nel progetto della criminologa dott.ssa Olimpia Venditto, hanno espresso il "loro desiderio" in merito alle sorti della loro città. Sembra che tutti i messaggi, infatti, siano accomunati da un unico desiderio: non un cellulare all'ultima moda e nemmeno quel motorino scattante e scintillante viene chiesto, ma solo essere liberati dalle tenaglie della camorra e della droga che, come evince dai tanti foglietti appesi, è il peggior male di questa bella e maledetta città.

Salvatore Sparavigna

di Salvatore Sparavigna
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu