Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
I Fatti » Attualità » (Mal)AFFARE
La TRUFFA delle CADITOIE a TORRE ANNUNZIATA
Una pulizia che nessuno ha mai visto ma che viene regolarmente pagata. Solo a Fortapache?
06/10/2016
4845

Se volessimo pensare che la colpa dei puntuali allagamenti che si verificano ad ogni acquazzone – in modo particolare e drammatico a Torre Annunziata – dipendano solo ed esclusivamente da madre natura, saremmo degli stolti se non dei fessi, così come probabilmente mostriamo di esserlo per molte e molte altre problematiche, sempre di malaffare, che tentano di propinare per “incidenti” di madre natura.

Siamo d’accordo che sicuramente il Padreterno spesso si mette con impegno e ci regala il “patapata” dell’acqua ma non voglio pensare che stiate dimenticando le condizioni disastrose in cui versano le nostre caditoie (al netto di quelle degl'impianti fognari) così come potete vedere nella carrellata d'immagini che vi propongo.

Oltretutto, basterebbe un po’ di “attenzione” in più, come si evince da un’altra immagine che pure vi propongo, una caditoia da me fotografata in quel di Maiori (Sa), adeguatamente modificata “con rete di protezione”  e sicuramente si eviterebbe che le stesse poi, si otturassero da mozziconi e microrifiuti vari.

Con questo stratagemma di poche lire, i materiali ostruenti possono facilmente essere recuperati e rimossi - magari da quegli “impiegati comunali” oplontini (i cosi detti “STRADINI”) che, se non hanno cambiato le loro abitudini - sono volontariamente messi “a parcheggio” tutto il giorno senza precise mansioni (forse per permettere al “regista”, insieme al suo fidato “DIRIGENTE di Quarto”, la gestione "discrezionale" degli appalti di manutenzione  varia, 

La vera disgrazia, secondo me, non è nella sfortuna di andare incontro all’autunno e, quindi, nel dover affrontare qualche pioggia di qualche ora, in queste disastrose condizioni. Nossignore!

La sfortuna che incombe su noi oplontini (e probabilmente anche in altri paesi limitrofi) è quella di avere dei TRUFFATORI al governo delle città che TRUFFANO i cittadini con finte manutenzioni e pulizie delle caditoie.

E’ stata pagata infatti, qualche mese fa (con Determina n 196 del 13 settembre u.s. l’importo di euro 3.489,20) un presunto lavoro di pulizia di circa di 500 caditoie che sarebbe stato effettuato su tutto il territorio oplontino!

Ricorderete, o cari oplontini, il bell’ex-assessore ai "lavori pubblici”, "l’Irlando furioso", il “reticente” del caso Siani? Appena nominato, subito pensò di appuntarsi qualche medaglia e tra il fasullo impegno per la fontana in villa comunale prima (mai portato a termine) e altro ancora, scrisse sulla sua pagina facebook (vedi foto) che avrebbe vigilato e controllato che la pulizia delle caditoie avenisse con scrupolo.

Le solite CHIACCHIERE E DISTINTIVO, tipiche dei politicanti di queste parti ma considerate ottime qualità per essere poi scelti da un altrettanto “chiacchierone” Sindaco di Torre Annunziata, vero ed unico artefice – oltretutto - del disastro di questa città.

Sono certo che nessuno in città ha mai incontrato la ditta “Barchetti Mario Srl” in procinto di pulire una caditoia sul territorio oplontino, così come sono certo che le caditoie (e non solo) di Torre Annunziata non sono manutenzionate da decenni e decenni.

Tutto questo conferma non certo il vecchio adagio che recita “Piove? Governo ladro”, nossignore!

Tutto questo dimostra che il malaffare e l’imbroglio, oramai, la fanno da padroni e la sfacciataggine è così grossa che questi rubagalline non si vergognano nemmeno di “andare per la mille lire”.

Salvatore Sparavigna

Galleria fotografica

di Salvatore Sparavigna
TAG ARTICOLO:
 Vedi i video servizi correlati (1) > 
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu