Ricerca avanzata
Buone Pratiche
Chi è a rischio
Cultura
I Fatti
I Fatti » Attualità » (Mal)AFFARE
Una messa in sicurezza...ad orologeria?
Accertamenti accertamenti accertamenti
02/07/2016
860

Ma perché mai, solo dopo ben quattro mesi, con un’Ordinanza Sindacale (n 124 del 30 giugno 2016 - clicca sotto in galleria immagini per ingrandirla) si decide di interdire per motivi di sicurezza un’intera area del Lido Azzurro, dopo che la “caduta” di un pericoloso masso (segnalata il 17 marzo 2016) - sembra staccatosi dal roccione ferroviario - ne ha messo a rischio, appunto, la sicurezza?

In quest’area, poi, si stavano effettuando dei lavori di ristrutturazione e ripristino di due piscine (con imprese di estrema fiducia del solito geometra dell’ufficio tecnico comunale!) obbligatori e non più “derogabili” per l’ottenimento del rinnovo della concessione demaniale, oltretutto tanto “discussa” precedentemente e addirittura segnalata nelle prescrizioni Prefettizie del 2014 (mai ottemperate).

Ma adesso che l’intera area è interdetta, dove andrà ad abitare lo stesso proprietario e famiglia, del Lido Azzurro che, guarda caso, abitava proprio nella “casa del custode” che è ubicata a pochissimi metri dalle piscine, rientrando proprio in quell’area ora interdetta per motivi di sicurezza?

Forse, il sindaco - che è anche un suo caro amico (così come qualche assessora, anche cliente) troverà una adeguata soluzione, così come fece per gli sfollati di Palazzo Fienga?

Oppure si riserverà di spendere i suoi “servizi” in qualche altra prossima occasione (a settembre), viste la NUOVE indagini della Procura di Torre Annunziata proprio sulla Concessione Demaniale "Villa Savoia" di cui il Primo Dirigente è stato già allertato ad effettuare “nuovi controlli” (anche se sembra abbia già risposto che vista la stagione balneare già avviata, “se ne parla a settembre”)??

Meditate o Oplontini cari, meditate se ne siete capaci.

Salvatore Sparavigna

Galleria fotografica

di Salvatore Sparavigna
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri o di altri siti) per ottimizzare la tua esperienza online. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le tue preferenze relative ai cookie, autorizzi l'uso dei cookie da parte nostra.
Apri il menu